Roma - 27/10/2020
Chiamaci al numero +39 06 4818313

News


Fondi contrattuali colpiti, ma non affondati dal Covid-19


Dopo la crisi, la ripresa è in corso

22/09/2020

Dopo un 2019 dalle grandi soddisfazioni finanziarie, questo anno 2020 dopo una partenza senz’altro positiva, a febbraio sono iniziati dei problemi a causa della pandemia da Covid-19 che ha generato grande incertezza nei mercati di tutto il mondo. A giugno i rendimenti hanno tutti segno negativo ma la ripresa è in corso e già a fine agosto 2020 i valori stanno virando in positivo.

Rendimenti % netti primo semestre 2020

Fondo Garantito Bilanciato Dinamico
Fopen -0,63 (95-5) -0,56 (70-30) -1,56 (30-70)
Previmoda -0,32 (95-5) -0,72 (67-33) -2,52 (40-60)
Fondenergia -0,79 (95-5) -0,71 (70-30) -2,84 (50-50)
Foncer -0,26 (100) -1,11 (70-30) -1,46 (40-60)
Pegaso -0,69 (90-10) -0,95 (70-30) -1,37 (50-50)
Fonchim -0,42 (95-5) -1,29 (70-30) -3,90 (40-60)
Fondogommaplastica -0,64 (95-5) -0,75 (70-30) -2,92 (40-60)
Byblos -1,00 (95-5) -0,91 (70-30) -1,12 (50-50)
TFR x confronto +0,62
I numeri tra parentesi indicano approssimativamente la percentuale dei prodotti obbligazionari e azionari (esempio: 95% obbligazioni – 5% azioni).
I rendimenti hanno la loro importanza ma non sono l’unica condizione che concorre alla realizzazione del montante finale, anzi. Noi stessi dobbiamo creare le condizioni per il miglior risultato finale che parte da lontano. Vediamo quello che è in capo alla nostra iniziativa personale:
• Iscriversi il più presto possibile, immediatamente quando si inizia a lavorare anche se con contratti a termine magari attivati con Agenzie di Lavoro interinale;
• Effettuare una scelta oculata circa il comparto di investimento, dal Comparto Azionario al Comparto Bilanciato e quando mancano 2/5 anni al pensionamento proteggere il capitale accumulato in tutta una vita lavorativa nel Comparto Garantito; in proposito alcuni Fondi hanno la funzione Life Cycle (Ciclo di vita) che automaticamente prevede il trasferimento da Comparto a Comparto e il Fondo Pegaso ha anche la possibilità di frazionare il capitale su due comparti secondo le proprie aspettative e propensione al rischio;
• Inoltre il risultato finale è sicuramente determinato dalla contribuzione personale volontaria. Piccole cifre, peraltro lorde, in aggiunta al contributo minimo previsto determinano negli anni un sorprendente aumento di capitale. Questa contribuzione volontaria suggeriamo di effettuarla attraverso l’Azienda perché incide sull’ISEE.
• Reintegro della propria posizione nel caso si sia usufruito di anticipazioni o riscatto parziale. È prevista la decontribuzione fiscale su queste cifre reintegratorie.
• Destinazione del Premio di Partecipazione alla previdenza complementare che come noto gode di particolari vantaggi. (esclusione dal limite del plafond di deducibilità di 5.164,57€ ed esclusione dalla tassazione in fase di prestazione).
Come si vede i rendimenti sono importanti ma vinciamo la pigrizia e ragioniamo sulla nostra situazione e possibilità di intervento perché, comunque sia, solo se agiamo con determinazione e con la nostra disponibilità economica avremo una effettiva e consistente pensione integrativa superiore a quella che comunque il nostro Fondo ci garantisce.



      Scarica link