Roma - 23/09/2020
Chiamaci al numero +39 06 4818313

News


Terna, raggiunto l'accordo per il premio di risultato


Valido fino al prossimo 2022

31/07/2020

Nell’incontro, del giorno 27 luglio, tra la Terna Spa e la delegazione dell’UGL Chimici Energia, per il premio di risultato del triennio 2020/2022, è stato sottoscritto l’accordo che lo regolerà fino al 2022.
Confermato come nel precedente accordo che il cinquanta percento sarà legato alla redditività (con indicatore Ebitida), ed il restante 50 percento legato agli indicatori di produttività e qualità.
Per il 50 percento legato agli indicatori di produttiva e qualità le uniche differenze sono relative all’aumento della percentuale dell’indice della Sicurezza sul lavoro dal 10 percento al 15. e della diminuzione della percentuale dell’indice relativo al Costo del Personale amministrato di Gruppo dal 20 percento al 15.
L’incremento del premio per il triennio 2020/2023 sarà pari al 5%. leggermente maggiore rispetto al 4% del precedente triennio.
La variazione nel triennio, in termini assoluti, sarà così articolata:
+ 25 euro nel 2020 per un valore totale di 2525 euro (+ 10 euro, solo per gli iscritti al Fopen, destinati dall’azienda al fondo solo per il raggiungimento della redditività)
+ 45 euro nel 2021 per un valore totale di 2570 euro (+ 10 euro, solo per gli iscritti al Fopen, destinati dall’azienda al fondo solo per il raggiungimento della redditività)
+ 57 euro nel 2022 per un valore totale di 2627 euro (+ 10 euro, solo per gli iscritti al Fopen, destinati dall’azienda al fondo solo per il raggiungimento della redditività)
È stata confermata la possibilità di riconversione del premio in welfare anche con maggiore defiscalizzazione (se confermato dalle leggi di bilancio in tema) fino al 60%.
L’accordo sottoscritto ha visto il recepimento di tutte le proposte avanzate da UGL Chimici Energia a riconoscimento della bontà delle stesse e della giusta visione della nostra sigla sul corretto riconoscimento dell’impegno dei lavoratori.
L’azienda ci ha comunicato inoltre che per il periodo di agosto - settembre, per gli aspetti legati all’emergenza Covid, rimangono invariate le disposizioni per gli operativi relative alle sedi virtuali; mentre dal mese di ottobre c’è un progetto per il rientro in sicurezza, entro due mesi, nelle sedi di pertinenza (con la chiusura delle sedi virtuali, riducendo dalle attuali 108 sedi a 70 sedi, situazione pre-covid).
Dal mese di novembre verrà avviato un progetto sperimentale (per le sedi di Galbani e Marcigliana, per circa 1.300 lavoratori) di analisi sierologiche per il Covid. Le analisi, su adesione volontaria, saranno ripetute con frequenza bisettimanale e saranno successivamente estese a tutte le sedi di Terna.