Roma - 23/09/2020
Chiamaci al numero +39 06 4818313

News


Foncer, bilancio 2019 soddisfacente


Premiata la gestione attenta

06/07/2020

L’Assemblea dei Delegati di FONCER convocata in data 10 giugno è stata chiamata ad esprimersi in merito al Bilancio di esercizio 2019. Dopo puntuale illustrazione dei punti più qualificanti della gestione, è stato messo a votazione il Bilancio attraverso una apposita piattaforma che garantisce partecipazione e sicurezza nel voto, e approvato a maggioranza con il voto favorevole anche della componente UGL Chimici.
La gestione finanziaria ha consentito rendimenti particolarmente positivi:
• Comparto Garantito: + 1,30% = 1.260 aderenti (9%)
• Comparto Bilanciato: + 8,58% = 11.936 aderenti (87%)
• Comparto Dinamico: +14,33% = 508 aderenti (4%)
Gli iscritti al 31 dicembre 2019 sono quindi 13.704 distribuiti su 198 aziende. Tenuto conto che il bacino dei potenziali aderenti è stimato in 25.000 unità la copertura risulta quindi di circa il 55%. Un tasso di adesione giudicato incomprensibilmente basso tenuto anche conto dei grandi vantaggi offerti dalla Previdenza Complementare e dal FONCER in particolare. In proposito attiviamo tutti i canali UGL Chimici per la promozione del Fondo che forse non è stato capito ma più facilmente non è conosciuto dai lavoratori.
Particolarmente bassi sono anche per quest’anno 2019 i costi di gestione, le spese di commissione dei gestori finanziari, le spese della Soc. di Revisione, il compenso della banca depositaria e tutti gli altri oneri a carico del FONCER pari, sul capitale, a: 0,48% per il Comparto Garantito; 0,27% per il Bilanciato; 0,25% per il Dinamico. Valori estremamente competitivi se confrontati con quelli dei Fondi Aperti o PIP. Non a caso i Fondi contrattuali sono associazioni senza scopo di lucro.
Nel corso della videoconferenza è stato illustrato il Progetto IRIDE che è stato sottoscritto nel 2019 con la selezione del Gestore di Fondi di Investimento Alternativi Neuberger Berman AIFM sarl, società lussemburghese dell’omonimo gruppo statunitense, per un investimento in Private Equity (società non quotate in Borsa ma dotate di elevata potenzialità di crescita) frutto della partecipazione con altri 4 Fondi (Fondenergia, Fondogommaplastica, Pegaso, Previmoda) con un capitale complessivo di 216 mln di € al fine di disporre di un patrimonio sufficientemente grande per negoziare un accordo particolarmente favorevole. FONCER ha contribuito con 28 mln di €. Il Progetto IRIDE consente una ulteriore diversificazione degli investimenti e l’opportunità di conseguire interessi negli investimenti alternativi, nonché tenuto conto che l’investimento è destinato soprattutto all’Italia e comunque in Europa, dovrebbe supportare una crescita economica ed occupazionale del nostro Paese, così come auspicato da più parti compresa la organizzazione sindacale UGL Chimici.
In conclusione corre l’obbligo di richiamare l’attenzione di tutti gli aderenti al FONCER circa la propria posizione nel comparto di appartenenza che risulta non sempre corretta. Ricordiamo infatti che il Comparto Dinamico è suggerito per i lavoratori più giovani dove rimanere per 15 o 20 anni e poi trasferire il proprio capitale nel Comparto bilanciato per altri 20 anni e solo quando mancano circa 3 anni al pensionamento si suggerisce di trasferire tutta la posizione nel Comparto Garantito per proteggere il capitale accumulato nel corso di tutta la vita lavorativa.
Pertanto facciamo una attenta analisi della posizione in cui si è collocati!
La Segreteria Nazionale UGL Chimici è a disposizione per ulteriori notizie e chiarimenti.

      Scarica link