Roma - 11/07/2020
Chiamaci al numero +39 06 4818313

News


CCNL Gomma e Plastica, prosegue il confronto in videoconferenza


Emerse difficoltà economiche ed organizzative

15/06/2020

Si è svolto lo scorso 11 giugno un incontro tra la UGL Chimici e la Federazione Gomma Plastica inerente il rinnovo del CCNL di riferimento. Viste le restrizioni ancora in atto per l’emergenza Covid19 la modalità scelta è stata quella della videoconferenza.
Il confronto tra le parti, prima di entrare nel merito delle questioni prettamente tecniche, è stata anche un’occasione per confrontarsi sull’attuale situazione delle aziende del settore che stanno riprendendo la propria attività post lockdown. E’ emerso che allo stato attuale non tutte le aziende hanno ripreso una totale capacità produttiva e che una difficoltà economica ha colpito sia le imprese che i propri dipendenti in quanto l’utilizzo degli ammortizzatori sociali ai fini di tamponare il fermo produttivo ha creato un disagio importante a tutti gli addetti del settore.
Sia la UGL Chimici che la Federazione Gomma Plastica hanno comunque convenuto sulla necessità di proseguire il confronto utile al rinnovo del CCNL attraverso anche la reciproca disponibilità a rafforzare tutti i meccanismi di relazioni industriali in modo da affrontare le reciproche rivendicazioni contrattuali.
Ed è proprio attraverso una maggiore spinta dell’Osservatorio Nazionale che si vuole rafforzare il concetto di relazioni industriali, un luogo deputato al confronto sulle tematiche sindacali, economiche e produttive dalle quali trarre gli spunti per nuove sfide che insieme lavoratori ed imprese devono affrontare secondo nuovi modelli partecipativi.
Inoltre si è convenuto sulla necessità di costituire una commissione nazionale che nell’arco della vigenza contrattuale ha il compito di produrre proposte utili alla revisione del sistema classificatorio, ormai fermo al 1992, e che inevitabilmente le nuove tecnologie nel corso degli anni introdotte hanno reso ormai non più attuale.
Inoltre convergenze si sono registrate nell’ambito del welfare contrattuale con la possibilità di dare nuovo impulso al fondo sanitario FasG&P sia con l’elezione di tutti gli organi di gestione, in modo da farlo uscire da quel limbo di provvisorietà che ormai continua sin dalla sua costituzione, che con una nuova modalità che possa favorire una più ampia adesione da parte dei lavoratori.
Temi importanti saranno affrontati nei prossimi incontri come la parificazione delle ferie tra operai ed impiegati, con la possibilità si introdurre misure con le nuove assunzioni, e l’individuazione delle linee guida sulla costituzione della banca del tempo solidale.
Infine ancora importanti distanze si sono registrate in materia di minimi salariali, è stata ritenuta inaccettabile la proposta della UGL Chimici mentre la stessa Organizzazione Sindacale ha ritenuto assolutamente insufficiente di tenere conto unicamente dello scostamento dell’indice inflattivo quale unico parametro di riferimento.
Pertanto nel prossimo incontro nel mese di luglio si faranno valutazioni di massima anche rispetto al costo totale del CCNL in modo da valutare la possibilità di passi in avanti anche sotto l’aspetto economico.

      Scarica link